Archivi categoria: il mondo dalla mia stanza

Periodi in cui non ho voglia di mettere il naso fuori di casa, ma vi vedo lo stesso.

La Raggi e le ragioni della rigidità femminile (ovvero dell’equivoco sulla seduzione)

Ancora prima dell’elezione come primo sindaco donna di Roma, Virginia Raggi, come ogni candidato a qualcosa di rilevante e non solo nel nostro Paese, è stata messa sotto la lente dell’ingrandimento e ne sono stati individuate caratteristiche buffe (le orecchie) … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, il mondo dalla mia stanza, Uncategorized, whatever | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

ECCO PERCHE’ NON VADO QUASI PIU’ AL CINEMA (OUTING)

Dirò una cosa molto impopolare (ma d’altronde sono riuscita a sopravvivere dopo aver ammesso di essere allergica ai gatti e di non trovarli eccessivamente adatti alla vita umana) impopolare soprattutto considerando il mestiere che faccio e che mi sono costruita … Continua a leggere

Pubblicato in della narrazione, di cinema, il mondo dalla mia stanza | 2 commenti

la salsiccia farà pur venire il cancro ma il livore porta tumore

Un paio di giorni fa accendendo la televisione (si accende in automatico su Sky Tg24) vedo questa notizia: la salsiccia fa venire il cancro. Dico, come la salsiccia fa venire il cancro? Così, direttamente? Come le radiazioni, come le emissioni … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, il mondo dalla mia stanza, whatever | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

PERCHE’ L’INSULTO ALLA KYENGE E’ UN INSULTO RAZZISTA (checché ne dica il Senato italiano)

Stamattina ho fatto un commento sui social in merito alla faccenda dell’insulto che Calderoli ha fatto alla signora Kyenge definendola “con le fattezze di un orango” , per cui la signora Kyenge ha deciso di denunciarlo con la conseguenza incredibile … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, il mondo dalla mia stanza, whatever | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

NON E’ UN PAESE PER ADULTI (piccola illuminazione dopo il caos di Fiumicino)

In questi giorni, nonostante il caldo da effetto serra e scenari post apocalittici da B-movie rallentino i pensieri, ho avuto una piccola illuminazione. La settimana scorsa mi sono ritrovata in certa parte vittima dello scandalo Fiumicino-Vueling-Ritardi-Gentechemuoreinaeroporto. Sono stata due giorni … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, il mondo dalla mia stanza, whatever | Contrassegnato , , , | Lascia un commento