Archivi del mese: settembre 2013

La misantropia della massaia transculturale (per tacer delle arance proibite)

Mia nonna quella siciliana mi ha raccontato, tra le altre cose, della prima volta in cui aprirono un “supermarket” nella sua città. Era una cosa che le donne hanno trovato subito affascinante.  Erano abituate alle bottegucce in cui si erano … Continua a leggere

Pubblicato in della narrazione, whatever | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

degli inganni degli studiosi americani e delle giunture logorate

Per tutta la vita ho svolto attività fisica, non so se sia il temprato carattere nordico, l’esempio di una madre che persino quando non si poteva andare a camminare o correre perché pioveva o nevicava,  oppure non poteva permettersi la … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, il mondo dalla mia stanza, whatever | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Morte a Venezia

Avevamo un appuntamento al Festival di Venezia, ma Lorenzo ed io abbiamo deciso di andarci un giorno prima. Non al Lido, a Venezia. Mi faceva un po’ fatica, quest’anno, andare al Festival e sì che era per un incontro che … Continua a leggere

Pubblicato in della narrazione, di cinema, whatever | Contrassegnato , | Lascia un commento