Archivi categoria: whatever

Ma parliamo d’altro.

NON E’ UN PAESE PER ADULTI (piccola illuminazione dopo il caos di Fiumicino)

In questi giorni, nonostante il caldo da effetto serra e scenari post apocalittici da B-movie rallentino i pensieri, ho avuto una piccola illuminazione. La settimana scorsa mi sono ritrovata in certa parte vittima dello scandalo Fiumicino-Vueling-Ritardi-Gentechemuoreinaeroporto. Sono stata due giorni … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, il mondo dalla mia stanza, whatever | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

IL CONDIZIONATORE (kafka mi spiccia casa)

Sì, al telefono gli amici me lo dicevano, certo, lo vedevo quando in Tv mostravano il meteo in Europa e, si sa, a Roma a luglio succede, però quando le cose non le vivi… Ero fuori, torno a Roma e … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, il mondo dalla mia stanza, whatever | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

una parolin di troppo e l’apocalisse (delle sconfitte per l’umanità)

Oggi mentre pranzavo contenta e soddisfatta dato che il sole splendeva alto nel cielo, fiera di me per aver preparato una caponata che è la perfezione delle caponate, seguo le notizie su Sky Tg24 come facciamo di solito e noto … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, il mondo dalla mia stanza, whatever | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

IL CINEMA ITALIANO E’MORTO (meno male che sono più o meno finlandese)

Da biculturale amo entrambe le mie patrie ma allo stesso tempo ho un punto di vista privilegiato e magari più oggettivo dei purosangue su entrambe. Ogni tanto però nascono spontanei i paragoni, quel che tira fuori il bene e il … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, di cinema, il mondo dalla mia stanza, Uncategorized, whatever | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

ma dove ho messo il telefono? (noi e i nostri smartphone)

Io e il cellulare, inteso come telefono, abbiamo una relazione complicata. Lo perdo, non lo trovo, non lo sento. Da quando esiste lo smartphone va un pochino meglio solo perché amo leggere subito le Ansa appena sveglia, i social li … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, il mondo dalla mia stanza, whatever | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento