Archivi categoria: whatever

Ma parliamo d’altro.

Confessioni di una mente che aveva sprezzo del pericolo (se all’improvviso ti preoccupa prendere un aereo)

Stamattina all’alba ho preso un aereo per tornare a casa, sono stata all’estero un paio di giorni per lavoro e insomma proprio all’indomani della tragedia dell’aereo Germanwings stavo su un aereo. Da quando sono nata viaggio. Avanti e indietro da … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, il mondo dalla mia stanza, whatever | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Le tristi avventure di un fruitore delle sale di qualità (con sfumature di grigio)

Non ricordo esattamente la prima volta che sono andata al cinema. Il primo ricordo di me dentro un cinema è di una Biancaneve e i sette nani di Disney che mi ha lasciato particolarmente scossa, non tanto per la strega … Continua a leggere

Pubblicato in della narrazione, di cinema, il mondo dalla mia stanza, whatever | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

NUOVE DIRETTIVE PER UN CINEMA PEDAGOGICO (mettetevi nei panni del Ministro Lorenzin)

In queste giornate tremende in cui il mondo è stato impegnato a riflettere sulla questione della libertà di pensiero, sull’orrore dell’idea della Censura, noi nel nostro piccolo forse non ci siamo accorti che nel nostro Paese, sempre zelante quando si … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, di cinema, il mondo dalla mia stanza, whatever | Contrassegnato , , , , , , , | 1 commento

LA LISTA DEI TUOI SOGNI (CHE SI REALIZZERANNO, MA CON L’ANNO NUOVO)

Quando arriva un nuovo anno tutti fanno i buoni proponimenti per i prossimi 12 mesi. Come dire che si inizia la dieta da lunedì o che dal mese prossimo si smetterà di fumare, noi decidiamo che il cambio di data … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, il mondo dalla mia stanza, whatever | Contrassegnato , , | Lascia un commento

apologia del sonno (addendum alla carta dei diritti umani)

A me piace dormire. Da quando mi ricordo di esistere uno dei corsi e ricorsi storici della mia vita è l’aver rotte le palle sul quanto, dove e quando dormo. Ricordo che da piccola mi piaceva infinitamente il momento di andare a … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, il mondo dalla mia stanza, whatever | Contrassegnato , , , , | 1 commento