Archivi categoria: il mondo dalla mia stanza

Periodi in cui non ho voglia di mettere il naso fuori di casa, ma vi vedo lo stesso.

Muoiono alle fermate (lettera di una bambina romana al sindaco Marino)

Caro Sindaco Marino, come stai? E tua moglie? E la tua famiglia? Sono una bambina di otto anni e vivo a Roma in una casa un po’ lontana dal centro e anche lontana dalla mia scuola. La mattina per andare … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, il mondo dalla mia stanza, whatever | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Quel che mi mancherà per sempre di Shara.

La mattina, quando rimanevo troppo a letto o se Lorenzo si era già alzato da un po’, lei veniva dal mio lato del letto e mi leccava la faccia con la lingua appiccicosa. Io le dicevo: – Shara ti prego, … Continua a leggere

Pubblicato in il mondo dalla mia stanza | Contrassegnato , , | Lascia un commento

LA VITA ETERNA DEI CANI (QUELLI RESISTENTI AGLI ALIENI)

Uno dei momenti più tristi della mia vita, anche se sia prima che dopo ce ne sono stati ovviamente di più pesanti, è quando – a sedici anni – la nostra adorata cagnolina Frick mi è morta tra le braccia. … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, il mondo dalla mia stanza, whatever | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

BISOGNA STARE ATTENTI A CIO’ CHE SI DESIDERA (del giorno in cui il mondo si svegliò e mancava qualcosa)

Una mattina il mondo si è svegliato e non si è accorto subito che qualcosa non andava. Che qualcosa fosse sensibilmente cambiato nel tran tran della vita quotidiana. La gente si è svegliata, ha fatto pipì, colazione, dato da mangiare … Continua a leggere

Pubblicato in c'è pure questo, della narrazione, il mondo dalla mia stanza, whatever | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

ADDIO AD UN AMICO SIMBIOTICO (avviso: fa MOLTO piangere)

Questa è una storia molto triste. È la storia di una perdita. Qualcosa che è con te da sempre, da quando eri un piccolo embrione stava lì in silenzio aspettando di venire fuori ed esprimersi e poi con un po’ … Continua a leggere

Pubblicato in della narrazione, il mondo dalla mia stanza, whatever | Lascia un commento